Area riservata  
 
   
 

Buon Gioco, Play Well

I tre percorsi si snodano all'interno del maestoso bosco del Parco Reale di Monza che copre una superficie di quasi 700 ettari, uno dei più vasti parchi storici europei e il maggiore interamente circondato da mura.

Il primo e il secondo percorso costituiscono il tracciato di gara classico, teatro di ben sei Open d'Italia e di innumerevoli campionati internazionali e nazionali.
Il terzo percorso è considerato tecnicamente più impegnativo in quanto è il più sinuoso con green piccoli e inoltre ben difesi da numerosi bunker.

Recentemente sono state apportate alcune modifiche al campo che, senza cambiare il naturale disegno delle buche, hanno aggiunto lunghezza in molte partenze di Campionato sia per le donne che per gli uomini.

> clicca sulle buche per il Virtual Tour

(descrizione buche a cura di Marco Crespi)
 
 
Stella d’oro al Merito Sportivo
| | | |
Golf Club Milano in  
©2017 Golf Club Milano A.S.D - Via Mulini S. Giorgio, 7 - 20900 Parco Reale di Monza - Tel. 039.303081 - info@golfclubmilano.com - P.IVA 00987430964 - Credits - Privacy Policy
Club House
Visione aerea della Club House e della piscina
1
Par 5 | hcp 15
508
445
455
411
418
380
Par 5 stretto ma relativamente facile con leggero dog leg verso destra.
Attenzione al tee shot sia dai back tee che dai tee avanzati.
Per chi tira con il secondo colpo al green attenzione ai bunker a protezione di un green molto stretto.
2
Par 4 | hcp 5
388
340
383
332
338
320
Par 4 diritto.
Fondamentale prendere il fairway con il tee shot per un secondo colpo più agevole verso un green ampio e sopraelevato.
3
Par 3 | hcp 7
192
161
173
153
157
120
Par 3 impegnativo per lunghezza e dimensioni del green.
Mancare il green nel bunker non è così disastroso.
4
Par 4 | hcp 13
344
306
314
274
280
266
Corto dog leg verso destra con tee shot molto stretto.
La strategia migliore è piazzare il primo colpo prima dei bunker posizionati a sinistra per un secondo colpo ad un green piccolo e ben difeso.
Fondamentale il controllo della distanza.
5
Par 4 | hcp 3
390
344
381
336
344
315
Par 4 impegnativo sia per il tee shot che per il secondo colpo.
Stare lontani dal bosco di sinistra e prestare attenzione ai rami che entrano in gioco nel colpo al green.
6
Par 4 | hcp 11
386
343
351
307
312
275
Par 4 con dog leg verso sinistra.
Buca di riposo dai tee avanzati ma non altrettanto dai back tee.
Importante non sbagliare a sinistra il tee shot.
Green ampio ben difeso da quattro bunker.
7
Par 3 | hcp 9
186
164
177
156
155
126
Par 3 molto impegnativo per la sua lunghezza.
Il green è abbastanza ampio ma con forte pendenza nella prima parte.
Prestare molta attenzione con una pin position corta!
8
Par 4 | hcp 1
369
360
366
322
321
280
Par 4 molto impegnativo per il tee shot obbligato: la buca più difficile del percorso.
Da evitare il bosco di destra per poter attaccare un green rialzato e su tre livelli.
9
Par 5 | hcp 17
516
454
507
447
442
402
Par 5 di riposo senza bunker ma con bosco e rough molto punitivi.
Lay up prima delle collinette per un terzo colpo verso un green molto in pendenza.
10
Par 3 | hcp 10
202
183
195
175
144
136
La difficoltà di questo Par 3 è la lunghezza.
Il green è abbastanza facile ma ben protetto lateralmente da due bunker: da evitare soprattutto quello di sinistra.
11
Par 4 | hcp 12
402
335
349
303
320
290
Par 4 non particolarmente difficile.
Fondamentale piazzare il drive sulla sinistra del fairway per evitare il rough e le piante di destra che potrebbero entrare in gioco nel colpo al green.
Green protetto da bunker insidiosi a sinistra e con gradino molto marcato.
12
Par 3 | hcp 18
142
125
136
117
198
92
Par 3 corto ma da non sottovalutare per le pendenze del green.
Attenzione al controllo della distanza: mai sbagliare lunghi!
13
Par 4 | hcp 2
420
378
413
370
372
328
Par 4 molto suggestivo e difficile.
Tee shot obbligato prima di un forte dislivello.
Secondo colpo abbastanza lungo su un green ampio ma ben difeso dai bunker.
14
Par 5 | hcp 16
460
415
455
407
416
380
Par 5 di recupero.
I giocatori lunghi possono tentare di volare i bunker ed accorciare il secondo colpo.
Per chi sceglie di fare un lay up attenzione alla pianta intorno ai 100 metri e al rough alla sua destra.
Il green è largo ma ben difeso da bunker e da due enormi cedri del Libano.
15
Par 4 | hcp 6
424
337
374
330
338
312
Par 4 diritto, impegnativo per la lunghezza.
Fondamentale evitare i bunker sulla destra.
Green molto grande facilmente raggiungibile dal fairway.
16
Par 5 | hcp 14
475
420
458
412
418
367
Facile Par 5 diritto con bunker sia a destra che a sinistra che possono entrare in gioco sul tee shot.
Green molto grande con tante pendenze e difeso da molti bunker.
17
Par 4 | hcp 8
354
312
345
304
298
270
Par 4 diritto.
Fondamentale evitare i bunker dal tee shot, soprsttutto quelli di sinistra, per un secondo colpo non lungo verso un green molto piccolo e sopraelevato.
Difficile il recupero se si sbaglia il secondo colpo soprattutto se si oltrepassa il green.
18
Par 4 | hcp 4
412
360
407
353
345
300
Par 4 impegnativo, sia per il disegno della buca che per la lunghezza.
Il tee shot migliore è nella parte destra del fairway per evitare l'interferenza delle piante che proteggono il green a sinistra.
1 blu
Par 5 - hcp 15/16
458
399
2 blu
Par 4 - hcp 1/2
393
356
3 blu
Par 5 - hcp 9/10
478
435
4 blu
Par 3 - hcp 13/14
161
140
5 blu
Par 5 - hcp 11/12
447
411
6 blu
Par 4 - hcp 11
348
300
7 blu
Par 3 - hcp 8/9
180
158
8 blu
Par 4 - hcp 3/4
378
342
9 blu
Par 3 - hcp 17/18
130
105